BASTA FASCISMI!

Scarica il volantino in PDF

COMBATTIAMO CONTRO OGNI FORMA DI RAZZISMO!

Fascismi e nuove destre stanno rialzando la testa in Europa. Così avviene nel nostro paese dove l’ondata reazionaria e razzista si è fatta Stato. I governi procedenti e il Partito Democratico hanno svolto il ruolo di apripista attraverso i fogli di via, la criminalizzazione delle Ong, gli accordi con Libia, il daspo ai sindacalisti, la criminalizzazione dei poveri e le limitazioni dell’agibilità democratica disposti dalla coppia liberticida Minniti/Orlando.

Ora siamo di fronte ad un salto di qualità! Non va sottovalutato! Deportazione e segregazione sono diventate la prassi quotidiana del nuovo governo e degli amministratori che ne seguono gli indirizzi.

Deportazione è la parola d’ordine del Ministero dell’Interno, Salvini! È ciò che ha cercato di imporre a uomini, donne e bambini di Riace, “colpevoli” di essere protagonisti dell’esperienza coraggiosa e virtuosa avanzata dal sindaco Mimmo Lucano volta a riconoscere ai migranti gli elementari diritti di cittadinanza.

Segregare bambine e bambini! è ciò che si prefigge la sindaca leghista del Comune di Lodi per impedire a bimbi e bimbe di famiglie migranti di usufruire della mensa scolastica se non previa presentazione di documenti forniti dagli Stati di provenienza dei loro genitori che accertino la mancanza di redditi o immobili.

Chissà che accadrebbe se la stessa “solerzia” venisse applicata agli evasori fiscali, a imprese che inquinano e violano le più elementari norme di sicurezza, a chi sfrutta selvaggiamente uomini e donne per profitto, a chi costruisce ponti e palazzi che si sgretolano il giorno dopo… Chissà perché un accanimento burocratico così violento viene esercitato solo nei confronti dei soggetti più deboli e inermi, fino ad arrivare a bambini la cui sola “colpa” è avere genitori non di “pura razza italica”.

Di questa situazione il M5S è complice! Di Maio e gli altri esponenti del governo sono insieme alla Lega gli artefici di queste politiche di odio e di divisione dei lavoratori che assecondano senza indugi.

Tutto ciò non può essere sottovalutato! Il fascismo può generalizzarsi e affermarsi in condizioni di crisi economica attraverso una offensiva ideologica, politica e materiale attraverso una serie di tappe che ne preparano il terreno e ne facilitano lo sviluppo; queste vanno riconosciute e combattute prima che possano generalizzarsi e pervadere il corpo dell’intera società

La resistenza è in campo! Il nostro paese non è tutto Lega e M5s. L’opposizione al processo di disumanizzazione avanzante si sta manifestando in forma più o meno organizzata.

A sostegno del sindaco di Riace si sono mobilitate molte piazza in Italia per dire No al razzismo e alla guerra tra poveri. Anche a Lodi la risposta è stata immediata. Sono state quasi 2 mila le persone ad aderire alla raccolta fondi indetta dal Coordinamento di “Uguali Doveri” a sostegno dei bimbi figli di migranti. In sole 48 ore, hanno raccolto oltre 60 mila euro.

La giusta indignazione non è sufficiente. Per questo Sinistra Anticapitalista invita ad aderire allo sciopero generale del 26 ottobre indetto da CUB, Si cobas, Slai Cobas ed altri sindacati di base contro il governo per aumenti salariali, lo sviluppo dei servizi, la riduzione degli orari di lavoro a parità di salario e contro tutte le forme di precarietà e contro ogni forma di razzismo.

Sinistra Anticapitalista sostiene tutte le manifestazioni antirazziste che si svolgeranno a Roma e in tante altre città il 27 ottobre e invita a costruire e a partecipare alla manifestazione nazionale antirazzista che si terrà a Roma il 10 novembre