In evidenza

La guerra di Salvini alle Ong, e quella dei fascisti ai solidali. Stiamo con Communia

35026561_1433623606738815_1660359821771145216_n
Sinistra Anticapitalista Roma
Così come Salvini fa la guerra alle Ong, i fascisti fanno la guerra ai solidali. L’incursione squadristica nel quartiere San Lorenzo, la notte scorsa, con l’aggressione – sventata – allo spazio di mutuo soccorso Communia e le svastiche sui muri di un quartiere popolare storicamente accogliente e antifascista, ripropone una dinamica già vista recentemente in altre periferie della Capitale dove è tradizionale la saldatura fra criminalità organizzata e squadracce della galassia neofascista che provano a cavalcare un senso comune rancoroso e razzista, lo stesso che ha fornito consenso al governo gialloverde, per conquistare spazi nei quartieri popolari.
Siamo solidali con i compagni di Communia e condividiamo l’analisi per cui «in questo clima i fascisti si sentono protetti e forti nelle loro azioni, agendo di notte con le loro modalità vigliacche quello che di giorno urlano ai media i loro referenti al governo. Colpire un luogo come Communia, che della solidarietà verso i migranti e le donne ha fatto un valore fondante, è un tassello di una strategia più ampia che va immediatamente stroncata. Il fatto che i fascisti si siano presentati ed abbiano attaccato uno spazio in un quartiere come San Lorenzo, da sempre fortemente antifascista, rappresenta un campanello d’allarme che non possiamo sottovalutare».
Per questo saremo a fianco di questi compagni nell’organizzazione della risposta popolare e interni ai circuiti antirazzisti e antifascisti di questa città provando a connettere le pratiche di conflitto sociale con il mutualismo e la solidarietà dal basso.
Sinistra Anticapitalista Roma