In evidenza

Documento organizzativo. L’internazionalismo

Torna al sommario
Vai al capitolo precedente

La nostra organizzazione si muove sulla base di uno spirito e di un programma che ha al centro l’internazionalismo. La lotta di classe presuppone non solo una solidarietà internazionale delle lotte e un sostegno alle battaglie delle forze anticapitaliste che come noi si muovono nella stessa ottica, ma anche forme specifiche di unità d’azione con queste ultime.

L’obiettivo è di ricollegarci, rinnovandolo alla luce della nuova globalizzazione capitalista, al progetto storico strategico del movimento operaio che aveva avanzato come fondamentale e necessario per la rivoluzione socialista: la costruzione di una internazionale con un’influenza di massa.

Per questo abbiamo intessuto relazioni forti con altre organizzazioni anticapitaliste di diversi paesi d’Europa e dell’area mediterranea e costruito un rapporto di collaborazione, pur senza esserne una sua sezione, con un movimento come quello della Quarta internazionale che lavora per questo obbiettivo strategico ben consapevole dei suoi limiti e della necessità di un processo che permetta veramente la costruzione di una organizzazione internazionale a dimensioni e influenza di massa.

Dal punto di vista organizzativo per Sinistra Anticapitalista questo significa svolgere diverse funzioni.

La nostra attività di solidarietà internazionale e il nostro profilo internazionalista devono stare in primo piano, sono una carta di presentazione dell’organizzazione.

È un compito che spetta in primo luogo alla direzione nazionale e alle direzioni locali, ma è anche necessario che ci sia una specifica struttura di lavoro centrale e commissioni locali del lavoro internazionale che favoriscano e sviluppino questo tipo di attività.

La grande produzione di testi di altri paesi che siamo riusciti a produrre grazie allo straordinario impegno di poche compagne e compagni, è parte integrante di questa attività.

In secondo luogo dobbiamo perfezionare i rapporti con le altre organizzazioni, sia sotto forma telematica di scambio di informazioni, articoli e documenti, sia partecipando con un ruolo attivo ad incontri bilaterali, sia agli incontri internazionali che si producono, (per esempio i momenti seminariali di alcune organizzazioni) sia infine agli incontri della Quarta Internazionale. In questi due anni siamo riusciti a coprire abbastanza bene anche questi ultimi, ma dobbiamo migliorare il nostro intervento collettivo in tal senso, visto che tra un paio d’anni è previsto il congresso mondiale della Quarta. Crediamo valga la pena che Sinistra Anticapitalista, pur non essendo sezione ma organizzazione che intrattiene rapporti regolari, possa partecipare in modo attivo coinvolgendo in una discussione fondamentale, quella sulle questioni internazionali, tutte le nostre compagne e i compagni.

Torna al sommario
Vai al capitolo precedente