PERQUISITA L’EX SEDE INAM OCCUPATA

Sinistra Anticapitalista Livorno esprime la propria solidarietà alle famiglie e alle altri soggetti che hanno occupato i locali inutilizzati di quella che era, fino a poco tempo fa, una delle sedi della dell’ASL 6 in via E. Rossi. L’occupazione di una struttura pubblica tenuta vuota in attesa di essere venduta per finanziare il famigerato progetto del nuovo ospedale, assume anche un importante valore simbolico oltre che pratico per risolvere il problema della emergenza abitativa in un momento in cui il numero di persone che si ritrovano “per strada” sta crescendo di giorno in giorno. Ma l’occupazione dell’ex-inam non aveva un significato solo abitativo ma di proposta ed esempio come dimostrano le attività che vi si svolgevano ( riuso e riciclo, consultorio per la salute, ostello della gioventù). Ancora una volte davanti ai drammatici problemi sociali e alle iniziative di lotta e di proposta la risposta delle istituzioni locali e dello stato non ha saputo che essere biecamente repressiva.

Non è un caso che all’indomani delle grandi manifestazioni di Roma del 18 e 19 ottobre, per il diritto al lavoro e alla casa, vengano colpite con perquisizioni, denunce e sgomberi proprio quelle realtà che cercano di dare una risposta a questi problemi con la lotta.

Sinistra Anticapitalista si schiera al fianco degli occupanti, e delle persone denunciate, chiede che le denunce vengano ritirate e che continui l’esperienza di via E.Rossi e dichiara che parteciperà alle iniziative di solidarietà che verranno messe in campo.

Sinistra Anticapitalista Livorno

Clicca sull'immagine per ingrandire

Clicca sull’immagine per ingrandire