Verso una Resistenza civile quotidiana e diffusa, a difesa dei diritti di persone migranti e non

APPELLO PER L’ADESIONE
Da anni l’approccio ai cambiamenti della società in Europa ha assunto caratteristiche profondamente securitarie, al di là del “colore” dei governi, anche perché il sistema socio-economico imposto ha bisogno di un mondo a metà: ricchi da una parte e poveri dall’altra. Questo tipo di modello non può che generare conflitti sociali e militari, e di conseguenza costruire artificiosamente la domanda di sicurezza di cui si nutrono gli stessi governi neoliberisti, o le forze reazionarie e populiste. Muri, paure e repressione sono le risposte utili solo a nascondere la volontà di non creare giustizia sociale, l’unica cosa che permetterebbe la vera “sicurezza” per tutte e tutti.
In particolare, sul tema migrazioni, vengono utilizzati strumenti normativi emergenziali per affrontare un fenomeno invece strutturale, trasformando le persone in numeri o in problemi e privandole, di fatto, dell’identità stessa di essere umano portatore di diritti: il primo passo è quello di impedire ogni integrazione e regolarizzazione sul territorio. In Italia siamo nel pieno della seconda fase: quella della creazione di “irregolari” tra coloro che già erano integrati.
Contemporaneamente, la narrazione tossica dei grandi mezzi di comunicazione e delle stesse istituzioni si serve della distorsione di percezione dell’opinione pubblica per alimentare le proprie velleità securitarie e aumentare il disagio sociale, identificando la persona migrante come nemico sul quale poter scaricare più facilmente le colpe della dissoluzione dello stato sociale, che non si sa o non si vuole più mantenere.
Ed è così che, in questa ottica, l’annuncio dell’attuale governo italiano di voler accelerare la riapertura dei centri di detenzione amministrativa per stranieri – i CPR (Centri di Permanenza per i Rimpatri) – rivela ancora una volta la continuità di visione che ha connotato negli anni l’evolversi delle varie leggi in merito: i CPR della Minniti-Orlando (2017) trovano il loro antecedente nei CPT della Turco Napolitano (1998) e nei CIE della Bossi-Fini (2002).
E i CPR – ne siamo ben consapevoli – sono (solo) la punta di un iceberg, l’emblema, l’incarnazione dell’incubo del porto franco da ogni minima garanzia di diritti umani, civili e sociali: opporsi alla ricostruzione di questi luoghi significa rifiutare la logica securitaria che sottende alla loro realizzazione.
Sotto il simbolo MAI PIU’ LAGER! – NO AI CPR, al di là dello specifico tema della riapertura dei CPR, possono riconoscersi tutte e tutti coloro che credono nei valori costituzionali e vogliono impegnarsi per la difesa di principi basilari a cui attenta il decreto di Salvini, ora legge (che ha trovato la strada spianata dalle leggi dei governi precedenti). Perché non si tratta solo dei diritti delle persone migranti: con il pretesto della “sicurezza” si è cercato di rimettere in discussione principi e diritti anche di chi la cittadinanza italiana ce l’ha.
La rete MAI PIU’ LAGER! – NO AI CPR oggi vuole quindi crescere e relazionarsi con tutte le forme di mobilitazione e aggregazione che in questo paese stanno crescendo, intersecandosi con altri soggetti aventi gli stessi obiettivi. Propone azioni e rivendicazioni attraverso le quali ciascuno può impostare la propria attività di mobilitazione sul proprio territorio e nei propri ambiti di azione.
È tempo di decidere da che parte stare. Noi non stiamo dalla parte della legalità a tutti i costi: quando la legge diventa ingiusta, i costi – in termini di umanità e di affievolimento dei diritti – diventano insostenibili. Noi scegliamo di stare dalla parte dei diritti.
Il prossimo 16 febbraio scenderemo in piazza per una manifestazione che vogliamo di respiro nazionale, perché coloro che, insieme alla rete MAI PIU’ LAGER! – NO AI CPR, si assumono l’impegno a costruire una Resistenza quotidiana che rimetta al centro i diritti di tutte e tutti, lo proclamino quel giorno anche nelle piazze e nelle strade.
Scegli da che parte stare: per adesioni alla rete scrivi a noaicpr@gmail.com
Per le richieste e sollecitazioni ad istituzioni e società civile :
8 Marzo a Como con Non Una Di Meno
Abarekà Nandree Onlus ACA –
Associazione Culturale per l’Autogestione Accesso
Cooperativa Sociale AccoglierSi Adesso Educatrici del Comune di Milano per l’emergenza profughi
Alex Zanotelli
Altra Europa/Como
Amici del Parco Trotter
Anarco-Pacifismo Milano Andi
Nganso Antigone Lombardia ANPI sez. “Luigi Conti” – Monguzzo Territorio Erbese
ANPI Tradate (VA) ANPI zona 8 Milano
Arci Como
Arci Milano
Arci Noerus Como
Arci Lombardia
ARCI Tina Merlin di Montereale Valcellina (PN)
ASA Onlus Associazione Solidarietà AIDS
ASGI – Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione
Associazione Culturale Todo Modo
Associazione di Amicizia Italia-Cuba Milano
Associazione Diritti e Frontiere ADIF
Associazione Diritti per Tutti Brescia
Associazione Immigrati Pordenone
Associazione Laudato si’
Associazione per i Diritti umani
Associazione Solidarietà Attiva Brescia
Associazione Todo Cambia
Associazione Villa Amantea
Associazione Zona 3 per la Costituzione
Assopace Palestina Milano
Atei Antirazzisti Bergamo
Bambini di Ornella Baia del Re
Banda degli Ottoni a Scoppio Baraonda
Bebo Storti
Bergamo Migrante Antirazzista
Bianca Pitzorno
Brianza Antifascista Antirazzista Antisessista
Bruno Cartosio
Cambio Passo Aps Onlus
Camera del Lavoro CGIL di Como
Camera del Lavoro CGIL di Milano
Camera Penale di Milano
Campagna LasciateCIEntrare
Cantiere Carovane Migranti Torino
Casa della Carità – Fondazione “A.Abriani”
Casa della Sinistra Seregno Casaloca
Casa per la Pace Milano
Casa Sherwood
Cascina Torchiera
Casc Lambrate
CCCM Centro Culturale Concetto Marchesi
Cecilia Strada
Centro di Accoglienza
Casa di Betania Onlus
Centro di Iniziativa Proletaria “G. Taqarelli”
Ciclofficina RuotaLibera
Città Studi
CIG Arcigay
Circolo Proletari Comunisti Milano
Circolo Vizioso Como
Circolo Zanna Bianca Legambiente
CISDA – Coordinamento Italiano Sostegno Donne Afghane
CiSiamo Civitas Como
Codici Ricerche Collettivo 09 Collettivo Ambrosia
Collettivo Carducci Collettivo Studenti Ferruccio dell’Orto Bergamo
Collettivo Universitario Padovano Cologno Solidale e Democratica
Comitato Abitanti di Sansiro
Comitato Antifascista Novarese CAN
Comitato Antisfratti Brescia Comitato Berta Vive Milano
Comitato Intercomunale per la Pace Comitato Lombardo antifascista
Comitato Milanese Acquapubblica
Comitato Municipio 8 a sostegno del progetto Mediterranea
Comitato per la Democrazia Costituzionale Municipio 4 Milano
Comitato per la liberazione di Leonard Peltier – Milano
Comitato Senza Confini Brescia
Como Accoglie
Como Senza Frontiere
Comunità Curda Milanese
Consorzio Farsi Prossimo Cooperativa Garabombo
Coordinamento Comasco No Omofobia
Coordinamento dei Collettivi Studenteschi
Coordinamento Nord Sud del Mondo
Coro di Micene
Coro Voci di Donne Corrente Alternativa Costituzione Beni Comuni CRAL – Coordinamento Regionale Asilo Lombardia
Cross Point Brescia Degenerazione
Diem 25 DSC Como
Diem 25 Milano
Elly Schlein Federazione
Anarchica Milano
FILCAMS CGIL Milano
FIOM CGIL Como
FIOM CGIL Lombardia
FIOM CGIL Milano FOA Boccaccio 003 Monza
Forum Sociale Anticapitalista Bresciano
Fronte Palestina Milano
Fuori Luogo Fuorimercato Milano
GASP Spazio Mutuo Soccorso
Gruppo d’Acquisto Solidale Popolare
Garante dei Diritti delle Persone Private della Libertà per il Comune di Milano
Gianni Tognoni
Giovani Comunisti/e Como
Giuseppe Civati
Glamourga Hopeball
Il Giardino degli Aromi i-Light
Città Studi Il Porto – Ponte San Pietro, Dalmine, Mapello
Jose Luiz Del Roio
Kascina Autogestita Popolare Angelica “Cocca” Casile
La Città dei Comuni
La Comune
L’ Altra Europa/Sinistra Europea Cremona
Lambretta La Prossima Como
Lato B Lavocedelmigrante
Legambiente Bergamo
Le Radici e Le Ali Libellula
Liberi e Uguali Milano
Lodo Guenzi (Lo Stato Sociale)
Luigi De Magistris
Lume Macao – Nuovo centro per le arti la cultura e la ricerca Marco Rovelli
Mediterranea Municipio 8
Mediterraneo Antirazzista Milano
Memoria Antifascista
MIA Milano Informata e Attiva
Milano Antifascista Antirazzista Meticcia e Solidale
Milano in Comune
Milano in Comune Municipio 3
Milano in Comune Municipio 5
Milano in Movimento Milano
Senza Frontiere Missionari Comboniani
Venegono Superiore Moni Ovadia Mshikamano
Nabad Onlus – Spazio Mondi Migranti Nawal Soufi Naga Onlus
Nessuna Persona é Illegale
NOI – Noi Onesti Italiani
Non Una Di Meno Milano
NoWalls Oltre il Mare Onlus
Ortika Compagnia Teatrale
Osservatorio Democratico sulle nuove destre
Osservatorio novarese sulle nuove destre
Osservatorio Solidarietà Carta di Milano
Pacì Paciana
Palestina Rossa
Parallelo Palestina
Partito Comunista dei Lavoratori Lombardia
Partito Comunista Italiano Fed. Milano
Partito Comunista Italiani Reg. Lombardia
Partito dei CARC Lombardia e Milano
Partito della Rifondazione Comunista Bergamo
Partito della Rifondazione Comunista/SE – Federazione Provinciale Como
Partito della Rifondazione Comunista/SE – Federazione Provinciale Cremona
Partito della Rifondazione Comunista Lombardia
Partito della Rifondazione Comunista Milano
Partito della Rifondazione Comunista – nazionale
Partito Umanista
Penny Wirton
Milano Percorsi
Possibile Lombardia
Possibile Milano
Potere al Popolo Bergamo
Potere al Popolo Milano
Potere al Popolo Nord Ovest Milano/Bollatese
Potere al Popolo Varese
Pressenza Progetto 20K
Progetto Melting Pot Europa
Propagazione Bergamo
Redazione di Milano Lotta Continua
Refugees Welcome Milano
Renato Sarti
Resilia Rozzano
Resilient GAP – Glocal Action Project
Resistenza Animale
Rete Antirazzista Catanese Rete Bresciana No CPR
Rete Brianza Pride
Rete D.A.S.I. FVG (Diritti Accoglienza Solidarietà internazionale)
Rete della Conoscenza
Rete della Conoscenza Milano
Rete Femminista No Muri,No Recinti
Rete Solidale Pordenone
Rete Studenti Milano
Riace Premio Nobel per la Pace
Rimaflow, fabbrica recuperata in autogestione Ri-Make
Rob de Mat Rsu Fiom Almaviva
Saltimbanchi Senza Frontiere Scuola di Italiano per Stranieri “L’Italiano per tutti”
Scuola di Italiano Serale di Rebbio Sentinelli di Milano Sharazade – Cultura e Spettacolo Senza Frontiere
SI COBAS Nazionale
Sinistra Anticapitalista
Sinistra Classe Rivoluzione
Sinistra Italiana Como SinistraXMilano
SLAI Cobas per il Sindacato di Classe Bergamo
Spazio Aperto Multietnico
Spazio Jurka Bergamo Sportinzona St. Ambroeus
Stare Al Galla Studenti Indipendenti Statale
Territori – Natura arte cultura Como
The Good News Female Gospel Choir
The Submarine UDI Velia Sacchi Bergamo
ULD Studenti di Sinistra – Univ. Cattolica
Un’Altra Storia Varese
Unione degli Studenti di Como
Unione degli Studenti Lombardia
Unione Inquilini Bergamo UniSì –
Uniti a Sinistra
USB Lombardia
Vermi di Rouge Via Padova via del Mondo
Vittorio Agnoletto
We want to play
Ya basta! Milano
ZAM ZIP Zona 8 Solidale