In evidenza

None (TO), alla Safim licenziati 4 sindacalisti

Comunicato di Sinistra Anticapitalista Torino

La vicenda della Safim di None, azienda della logistica, che vede licenziati quattro lavoratori rappresentanti sindacali, evidenzia la determinazione degli imprenditori del settore a non voler rinunciare allo sfruttamento senza limiti dei loro dipendenti.

Alla Safim, grazie all’impegno di alcuni lavoratori e all’appoggio del SiCobas, sono state promosse iniziative sindacali che hanno dato ai lavoratori diritti e dignità. Evidentemente i diritti e la dignità non devono entrare non luoghi di lavoro e chi cerca di farlo, è messo alla porta.

Sinistra Anticapitalista, appoggia e sostiene la lotta e le iniziative che saranno messe in campo per convincere l’azienda a recedere dalla sua decisione e di reintegrare i lavoratori licenziati.

Il sostegno ai lavoratori licenziati e al loro sindacato è tanto più doveroso nel momento in cui tutti gli imprenditori sentono di disporre di nuovo della libertà di licenziamento
e purtroppo in molte situazioni la stanno usando.

La solidarietà di tutti i cittadini è tanto più necessaria perché nelle aziende della logistica spesso si incontrano vicende di immigrati che subiscono oltre allo sfruttamento la condizione di discriminazione in quanto migrante.