In evidenza

Le/i lavoratrici/tori della FCA di Termoli con le/i loro delegate/i

Abbiamo già informato le lettrici e i lettori del nostro sito sulla vicenda che stanno vivendo le/i delegate/i Fiom della FCA (ex Fiat) di Termoli. Il 16 marzo 2016 si è svolta una assemblea sindacale convocata da queste/i delegate/i che ha raccolto l’adesione di circa 600 dipendenti FCA, che, al termine del dibattito, hanno votato a larghissima maggioranza l’ordine del giorno che pubblichiamo qua sotto.

I lavoratori e le lavoratrici Fca Termoli riuniti in assemblea esprimono pieno sostegno alle Rsa Fiom che in questi anni si sono adoperate per mettere al centro la condizione di lavoro, i ritmi, i carichi, la fatica, la sicurezza.

Tutto il sindacato dovrebbe assumere questa come vertenza generale nel paese.

Contrastare il comando del lavoro straordinario è un atto dovuto quando l’azienda lo usa solo per evitare le assunzioni e ridurre i costi, scaricando tutto sulla vita e la salute di chi lavora.

L’assemblea esprime stupore e disappunto per il fatto che queste rivendicazioni e la lotta di questi mesi non siano assunte da tutto il sindacato.

L’assemblea chiede alla Fiom e alla Cgil di non procedere con sanzioni disciplinari contro delegati che si sono esposti per rappresentare i bisogni di tutti noi.

Un sindacato che colpisce i delegati, muove direttamente contro i lavoratori.

La lotta per ridare valore e dignità al lavoro ha bisogno di democrazia, partecipazione e conflitto.