Ultimi articoli

Riprendere il futuro nelle nostre mani: a Torino il 21 giugno

Sabato 21 giugno si terrà a Torino, un anno dopo l’importante e partecipato convegno sul lavoro da cui cominciò nei fatti l’esperienza di Sinistra Anticapitalista, un secondo appuntamento importante che ha come titolo, “riprendere il futuro nelle nostre mani – per ricostruire una prospettiva di emancipazione per la classe lavoratrice”.  Il convegno avrà luogo dall ore 9.30 alle 17.00 (con pausa pranzo a buffet alle ore 13) presso il Centro di incontro di Corso Umbria 28/B, non distante da piazza Statuto.

Il convegno avviene in un contesto europeo particolare, segnato da un rifiuto delle politiche di austerità e delle istituzioni dell’Unione Europea. Questo si è manifestato nelle ultime elezioni europee dove, tuttavia, è stata, tranne rare eccezioni come la Grecia, la Spagna, il Portogallo, ma anche il Belgio, lo scontento è stato captato dalla diverse forze di destra e di estrema destra.  Nella stessa Grecia non va, d’altro canto, sottovalutato il risultato di Alba Dorata.

Nel nostro paese, il risultato è stato in controtendenza. Renzi e il suo Pd sono stati premiati, ma useranno questo voto proprio per radicalizzare le politiche di austerità, colpire con più forza i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori, precarizzare ulteriormente le condizioni di lavoro e dividere la classe.  La Confindustria non attende altro e vede nel governo un naturale esecutore delle sue politiche.

I gruppi dirigenti delle principali organizzazioni sindacali si sono rese complici, hanno nei fatti accolto le pretese dei padroni senza contrastarle.

Per questo il convegno sarà un’importante occasione non solo per discutere sulle condizioni delle lavoratrici e dei lavoratori oggi, ma anche per organizzare la lotta contro le politiche dell’austerità, dei padroni e dei loro governi, discutere cosa significa oggi fare sindacato, dopo il congresso CGIL, le contraddizioni della Fiom e l’esperienza alternativa de ” il Sindacato è un’altra cosa, le esperienze, le vertenze e l’unità con le correnti del sindacalismo di base.

Sarà, inoltre, un momento significativo per preparare le manifestazioni del 28 giugno a Roma e del 11 luglio a Torino, per far si che in quelle giornate prenda corpo il protagonismo del movimento operaio e dei movimenti sociali.

Alla discussione porteranno il loro contributo lavoratrici, lavoratori e rappresentanti sindacali dell’industria metalmeccanica, dell’auto e del suo indotto, dell’energia e dei servizi, delle categorie del privato  e del pubblico impiego, della scuola e della sanità. Si discuterà con compagne e compagni del “Sindacato è un’altra cosa” -l’opposizione di classe in Cgil – e dei sindacati di base. Parteciperanno alla discussione compagne e compagni impegnati nei diversi movimenti politici e sociali contro le politiche di austerità.

Di seguito trovate la locandina e il volantino dell’iniziativa

Convegno Torino 21 giugno 2014 - A3Convegno Torino 21 giugno 2014 - RETRO A4