Chile, Las Imágenes Prohibidas

Cile, le immagini proibite

La ricostruzione degli avvenimenti dell’11 settembre e degli anni seguenti proposte dal canale televisivo Chilevisiòn, in tre puntate condotte dall’attore Benjamín Vicuña (ovviamente in lingua spagnola).

Tra le immagini trasmesse, può vedersi Estela Ortiz, moglie Manuel Parada, nel momento in cui le confermano che suo marito era uno dei tre comunisti sgozzati nel 1986: “‘¿Hasta cuándo siguen matando a nuestro pueblo? ¿Hasta cuándo permitimos tanta matanza, tanto crimen, tanta tortura, ¡hasta cuando!?” (Fino a quando continuerete ad uccidere il nostro popolo, fino a quando permetteremo una strage simile, questo crimine, queste torture, fino a quando?), grida Estela di fronte all’edificio del Servizio Medico Legale, prima di svenire.

In altre immagini può vedersi una donna che manifestava a Santiago a metà degli anni 80 e che viene colpita da una pallottola alla testa; in altre ancora le proteste durante la visita del papa Giovanni Paolo II.

In questi giorni il Cile sta vivendo giornate di memoria e tensione tra i settori nostalgici del golpe e le organizzazioni dei diritti umani che, assieme alle vittime del golpe e ai loro famigliari, esigono di conoscere la verità e ottenere giustizia per i 3.200 morti accertati e gli oltre 38.000 desaparecidos. E’ questo il bilancio della dittatura diPinochet

Prima puntata

Seconda puntata

Terza puntata