Aiutateci nella lotta anticapitalista contro le barbarie del capitalismo

45 mila euro per Sinistra Anticapitalista

Aiutateci nella lotta anticapitalista contro le barbarie del capitalismo, per una società ecosocialista di giustizia sociale e libertà

Coloro che ci seguono sulle pagine di questo sito sanno bene che Sinistra Anticapitalista non dispone di alcun finanziamento pubblico e che la sua attività si sorregge solo sulle quote dei suoi militanti e sulle sottoscrizioni di chi simpatizza per le nostre posizioni politiche o che ritiene necessaria l’esistenza di una voce anticapitalista e internazionalista nelle battaglie democratiche e sociali da costruire. Non vi stupirete dunque se anche quest’anno chiediamo un aiuto economico perché Sinistra Anticapitalista continui la sua attività; nel 2018 è stata intensa, ma vogliamo fare meglio.

L’anno che volge al termine ci ha visti intervenire in molte lotte della classe lavoratrice, nel privato e nel pubblico; le/i nostre/i militanti hanno svolto un ruolo forte ed utile nelle vicende sindacali, tra cui nel dibattito congressuale della CGIL.

Siamo state presenti nel movimento delle donne ed in particolare nella grande manifestazione del 25 novembre e nelle iniziative ambientaliste culminate nella straordinaria giornata dell’8 dicembre a Torino. Abbiamo costruito e/o partecipato a numerosi incontri internazionalisti in Italia e all’estero. Abbiamo denunciato e combattuto le politiche reazionarie e razziste del governo gialloverde partecipando attivamente alla costruzione delle mobilitazioni antirazziste e antixenofobe, tra cui quella più grande del 10 novembre.

Infine, siamo stati partecipi della difficile, ma positiva campagna elettorale di PaP e successivamente del complesso dibattito che si è sviluppato tra le forze politiche su quale fosse la struttura unitaria più utile per costruire le resistenze sociali alle politiche dell’austerità della classe capitalista.

Abbiamo davanti due nemici, due varianti del padronato. Dobbiamo combattere la grande borghesia e i suoi partiti di centro destra e centro sinistra, che con il loro autoritarismo e le politiche liberiste hanno massacrato le classi lavoratrici, provocando una drammatica crisi sociale ed occupazionale ed alimentando la crescita delle peggiori destre.

Ma siamo chiamati a combattere più che mai gli altri settori padronali e i loro partiti reazionari e razzisti dell’estrema destra portatori di scelte economiche altrettanto antisociali e di ideologie nazionaliste e fasciste che tante sciagure e guerre hanno provocato nel corso del secolo scorso.

La lotta e l’attività politica e sociale collettiva ed organizzata è più che mai indispensabile per fronteggiare avversari così potenti ed aiutare l’insieme degli sfruttati, della classe lavoratrice a riconquistare forza e consapevolezza dei suoi diritti. Tutto questo richiede impegno, tempo, militanza e risorse economiche.

Per questo abbiamo bisogno del vostro aiuto.

A Roma il nostro circolo ha già iniziato la sua sottoscrizione, un grande impegno per poter acquistare la nostra sede storica di San Lorenzo, in un quartiere che è diventato uno snodo politico e sociale fondamentale della capitale. Ad essa si affianca la sottoscrizione nazionale in quanto tale, l’impegno di tutta l’organizzazione, che quest’anno si dà un obbiettivo più alto (45.000 euro), per dare una mano alle compagne e ai compagni di Roma, ma anche per poter realizzare adeguatamente una serie di altri obiettivi:

  • In primo luogo svolgere nei migliori dei modi il nostro secondo congresso nazionale che si terrà agli inizi di febbraio. Vogliamo che il maggior numero di compagne e compagni possa parteciparvi;
  • In secondo luogo abbiamo la necessità di ristrutturare e migliorare il funzionamento di una serie di sedi locali, tra cui quella Milano per renderle più ricettive e fruibili dall’esterno,
  • In terzo luogo è il 50° anniversario del grande 69 e dell’autunno caldo e vogliamo gestirlo con tutte le iniziative utili e necessarie non solo per ricordarlo, ma per rilanciare con forza, come allora la battaglia per aumenti salariali, la redistribuzione del lavoro esistente (la riduzione d’orario a parità di paga), un vero salario sociale per studenti e disoccupati, una vera riduzione dell’età della pensione senza perdite dell’assegno pensionistico; insomma, riconquistare il nostro tempo e coltivare noi stessi/e relazioni sociali significative, per un vero benessere e una vera qualità della vita.
  • In quarto luogo, vogliamo far fronte ai nostri compiti internazionalisti, moltiplicando i viaggi e i rapporti internazionali, tanto più nell’anno delle elezioni europee.

Sostenete economicamente la nostra attività. Iscrivetevi e costruite con noi una Sinistra Anticapitalista più forte e autorevole.

Per sottoscrivere

Bollettino di conto corrente postale:

ccn. 1014610008 intestato a Sinistra Anticapitalista, via Gustavo Modena, 90/A, 00153 Roma

Bonifico bancario:

Conto Banco Posta intestato a Sinistra Anticapitalista

IBAN: IT 33 M 07601 03200 001014610008

BIC/SWIFT (Per i bonifici internazionali): BPPIITRRXXX

Carta di credito o Paypal: