In evidenza

Roma: dalla parte del popolo di Catalogna. Contro la repressione dello stato spagnolo

22090138_697653527104654_5556771949133997447_n

Presidio volantinaggio oggi, 5 ottobre, a Roma contro la repressione dello stato spagnolo e a fianco della rivolta catalana e dello sciopero generale di lavoratrici e lavoratori. Esprimiamo tutta la nostra solidarietà con il popolo catalano, sceso pacificamente e massicciamente in piazza per difendere il diritto all’autodeterminazione. Condanniamo la violenta repressione dello Stato spagnolo, che non ha esitato a usare la forza per tentare di impedire il referendum. Oltre 10mila agenti dei corpi di polizia di quello stato sono stati dispiegati in tutta la Catalogna per cercare di intimidire la popolazione, inibire la partecipazione e chiudere i seggi elettorali, sequestrare le urne e le schede. Di fronte alla repressione dello Stato spagnolo, la mobilitazione di massa radicale e creativa portata avanti dal popolo catalano è la chiara dimostrazione che la volontà di un popolo non può essere fermata. Non possiamo tacere di fronte alla violazione dei più elementari diritti democratici. Se uno Stato rifiuta un referendum senza curarsi delle richieste della maggioranza della popolazione, allora è legittimo e necessario disobbedire a una legalità deformata per limitare la libertà delle persone.

Appuntamento alle 17.30 in Largo Goldoni
Promotori: Rifondazione comunista, ACAD, Sinistra anticapitalista, Osservatorio repressione, Sinistra Classe e Rivoluzione, Il sindacato è un’altra cosa – CGIL Roma e Lazio, Partito Comunista dei Lavoratori

– appello aperto alle adesioni