In evidenza

Il massacro di Nizza, il comunicato del NPA

Pubblichiamo il comunicato emesso dalle compagne e dai compagni del NPA francese poche ore dopo il terribile attentato di Nizza.

Il Nouveau Parti Anticapitaliste (NPA) esprime la sua totale solidarietà con le vittime del massacro perpetrato a Nizza nella notte scorsa e con le loro famiglie. Ancora una volta ad essere colpiti sono bambini, donne e uomini, vittime innocenti, puniti per delitti che non hanno commesso. Questa violenza cieca punta a creare un ingranaggio irréversible di terrore e di violenza seminando odio e paura. 

La sola risposta che il governo prospetta è quella della escalation securitaria: il prolungamento di 3 mesi dello stato di emergenza, nonostante che quello ancora in vigore non sia riuscito ad impedire alcunché. La sua sola funzioneè stata quella di esercitare una pressione poliziesca sulle mobilitazioni contro la legge El Khomri. Malgrado ciò Valls osa ancora fare appello all’unità nazionale.

Hollande vuole mobilitare i riservisti e prevede un’intensificazone della guerra in Siria. Ma non è stata la barbarie delle guerre  di Afghanistan, d’Irak, di Syrie o in Africa a generare il caos sociale e politico, la miseria sociale di cui Daech si nutre, e che muove degli assassini animati dalla sua ideologia apocalittica e omicida?

Questi attentati giustificheranno i discorsi contro gli immigrati, i rifugiati, i musulmani, alimenteranno i discorsi razzisti, nazionalisti e xenofobi. Il NPA si opporrà e continuerà a difendere soluzioni internazionaliste contro le guerre imperialiste, l’accoglienza per i profughi che esse producono, la mobilitazione dei popoli per un mondo progressista e solidale che si sbarazzi del capitalismo fautore di barbarie.