Ultimi articoli

Perugia, iniziativa del Circolo Primo maggio

CicoloprimomaggioperugiaVisualizza la locandina

Perugia, S. Maria degli Angeli – Hotel Cenacolo
Venerdì 6 dicembre 2013
ore 21,00

Presentazione del libro di
Giampaolo Bellucci

LE MIE PAROLE

Edizione Galassia Arte

con spettacolo teatrale “Io fo’ buchi nella sabbia”

interpretato da MASSIMO BALIANI
scritto e diretto da ENRICO VAIME

ingresso libero

Giampaolo Bellucci (www.giampaolobellucci.it) è nato il 24 giugno del 1968 a Foligno (PG). Dal 1993 è iscritto alla Siae nella sezione musica come autore di testi e collabora con diversi compositori nella realizzazione di alcuni master. Nel 2006 viene ammesso al CET Centro Europeo di Toscolano Accademia di Musica e Cultura fondata e diretta da Mogol. Nel 2009 pubblica con il gruppo “Albatros Il Filo” la suaprima silloge di poesie intitolata Il Treno Dei Pensieri. Nel 2010 collabora come articolista con il Corriere Dell’Umbria. Nel 2011 pubblica il romanzo Il buio e la luce con Arduino Sacco EditoreNello stesso anno esce con l’antologia poetica Un grappolo di Rose appese al sole, curata dal professor Manlio Sgalambro, per Cicorivolta Edizioni. L’anno successivo è la volta di L’ultimo appuntamento. Il segreto di un amore maledetto (Cicorivolta Edizioni). Del 2013, La storia di Marco (A&A Edizioni)

Con le parole disegno
le colonne
di questo mondo
marcio
che al cuore ha
uno squarcio
che io vorrei ricucire
per non farlo più soffrire…

Massimo Bagliani, da una forte passione per la poesia e da un importante percorso teatrale che dal Piccolo Teatro di Milano (dove ha debuttato nel 1979 nella mitica “Tempesta” di Shakespeare – Strehler) lo ha portato a recitare accanto ad attori del calibro di Vittorio Gassman, Ugo Pagliai, Gino Bramieri, Renzo Montagnani e Gigi Proietti, nasce questo spettacolo di Massimo Bagliani scritto in collaborazione con un maestro di stile, intelligenza e umorismo come Enrico Vaime.

“Io fò buchi nella sabbia”, si può definire un cabaret poetico, stralunato ed accattivante, recitato in modo ispirato e disincantato. Le parole sono pietre ma possono anche essere farfalle. Le farfalle durano poco ma le guardi e ti aiutano a vivere. Anche le parole ti aiutano, ti fanno capire, sono tessere di un gioco e mettendole insieme formano una storia che non c’era ma che adesso esiste grazie a tutti questi pezzettini.

In questo spettacolo si susseguono invenzioni comiche, poesie, canzoni meravigliose, si gioca con le parole e qualcuno si chiederà:

“Cosa avrà voluto dire?” Niente o meglio TUTTO!

Enrico Vaime nasce a Perugia, pubblica 18 libri. Per la radio e la televisione scrive programmi popolari come “Batto quattro”, “Studio uno”, “Tante scuse”, “Canzonissima”, “Fantastico”, “Drive in”, il radiofonico “Black out” . Ha scritto sceneggiature per film e commedie musicali per Walter Chiari, Dapporto, Dorelli, Bramieri, Montesano.