In evidenza

Sinistra Anticapitalista per il NO nel referendum sulla riforma costituzionale

Al Comitato per il NO nel referendum costituzionale

Care amiche e cari amici,

anche sulla base di quanto deciso alla conclusione del nostro congresso nazionale, svoltosi a Chianciano il 29-31 gennaio, siamo lieti di comunicarvi l’adesione convinta e piena di Sinistra Anticapitalista al Comitato per il No nel referendum costituzionale e alla campagna per convincere il maggior numero di cittadine e di cittadini ad esprimere il proprio dissenso nei confronti della pessima riforma costituzionale e istituzionale imposta da Renzi e dal suo governo.

Si tratta di una controriforma che, con il pretesto populistico della “semplificazione” istituzionale, punta a concentrare i poteri nell’esecutivo, a eliminare il delicato e importante sistema di contrappesi scelto dall’assemblea costituente. In tal modo le cittadine e i cittadini, già così tanto delusi dalla politica, verranno ancora più espropriati del potere di decidere sui propri rappresentanti e dunque di incidere sulle scelte politiche, economiche e sociali che li riguardano.

Il governo e le forze economiche e sociali che lo sostengono puntano così a formalizzare in un disegno istituzionale di impronta autoritaria quel sistema decisionale che, negli ultimi anni, ha già loro consentito di cancellare o perlomeno ridurre drasticamente le conquiste sociali ottenute con decenni di lotte, dalla Resistenza in poi. E la riforma istituzionale e costituzionale punta a rendere ancora più agevole la prosecuzione di questa politica antipopolare.

Proprio per questo, riteniamo che la campagna per il No debba fortemente caratterizzarsi sul piano sociale, per coinvolgere così anche tutte e tutti quei cittadini che sentono su di loro il peso della aggressione alle proprie condizioni di vita e di lavoro scatenata in nome dell’austerità e del rimborso del debito e che, altrimenti, potrebbero essere poco interessati ad una campagna che si svolgesse solo sul piano del puro confronto tra modelli istituzionali.

Cogliamo infine l’occasione per comunicarvi anche la nostra adesione al Comitato referendario contro la legge elettorale dell’ ”Italicum”.

Esecutivo nazionale di Sinistra Anticapitalista